Home
I musei di Armungia
Stampa E-mail

Panorama di Armungia

Il Sistema Museale di Armungia si articola in un insieme di luoghi che rappresentano la storia e la cultura del territorio: il Museo Etnografico “Sa Domu de is Ainas”, la Bottega del Fabbro, il Museo Storico “Emilio e Joyce Lussu” e il Nuraghe.

Tutti situati all’interno del paese, ciascuno di essi ha un peculiare valore storico, sociale o artistico in quel vero e proprio “museo diffuso” rappresentato da questo piccolo centro del Gerrei.
Qui si trovano, infatti, tracce di una cultura del quotidiano che fa da sfondo ai monumenti di interesse storico e archeologico. È così che, percorrendo le caratteristiche strade del paese, il visitatore ha la possibilità di compiere una sorta di viaggio spazio-temporale che lo condurrà in una dimensione decisamente suggestiva.

Le Case minimeIl Museo Etnografico ricostruisce l’universo della cultura contadina espressa nei secoli dalle comunità del Sarrabus Gerrei. La Bottega del Fabbro custodisce gli ambienti lavorativi e gli strumenti tipici de su ferreri (il fabbro maniscalco). Il Museo Storico ripercorre l’esperienza umana e politica di Emilio e Joyce Lussu e il loro cammino attraverso la storia del Novecento, quali figure chiave della vicenda democratica e antifascista del nostro paese. Il Nuraghe si innalza maestoso al centro del paese, evocativo di una cultura millenaria.

 

Il Sistema Museale consente in questo modo di proporre al visitatore un’offerta culturale complessiva delle risorse storiche, archeologiche e artistiche presenti nel territorio di Armungia. Poiché tali risorse rispecchiano l’identità del paese e racchiudono i segni del passato remoto e prossimo della comunità armungese, si è pensato di fornirne un’immagine coerente e globale attraverso la loro gestione integrata.

Le Case minime